“Cari figli!

In questo tempo di grazia vi invito alla preghiera col cuore.

Figlioli, create i gruppi di preghiera nei quali vi esorterete al bene e crescerete nella gioia.

Figlioli, siete ancora lontani.

Perciò convertitevi sempre di nuovo e scegliete la via della santità e della speranza affinché Dio vi doni la pace in abbondanza.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

_____________________________________________________________COMMENTO_______________________________________________________________________

La Gospa” moltiplica i segnali di allarme ed è manifestamente preoccupata per la nostra situazione spirituale, in particolare della Parrocchia di Medjugorje

Cari amici, il messaggio del mese di Maggio conferma la preoccupazione della Madonna in questi mesi, in particolare riguardo alla Parrocchia che Lei ha scelto per realizzare i suoi piani.

Infatti la Madonna ha detto che Lei dà i messaggi in primo luogo per la Parrocchia e poi per tutti gli altri nel mondo.

Il Cuore di questo messaggio è l’ammonizione che ci viene rivolta con parole inequivocabili: “Figlioli siete ancora lontani”.

Nel mese di Febbraio 2024 aveva detto: “La zizzania ha preso molti cuori e sono diventati sterili”. Nel settembre 2023 l’ammonimento è stato ancora più severo: “Il modernismo vuole entrare nei vostri pensieri e rubarvi la gioia della preghiera e dell’incontro con Gesù.”

Anche in passato la Madonna ha rivolto ammonimenti, a volte molti severi, tanto che aveva sospeso i Messaggi e aveva minacciato di non darli più. Tuttavia i Parrocchiani hanno sempre reagito positivamente, riprendendo con vigore il cammino spirituale.

Ora la situazione si prolunga da troppo tempo senza dare segni di ripresa, ma la Madonna non può permettere che la fede si raffreddi e che satana diventi ancora più forte, proprio alla vigilia delle grandi prove che stanno per abbattersi sulla Chiesa sul mondo.

Per questo motivo nel messaggio la Madonna esorta a un nuovo inizio, riproponendo tutti i messaggi fondamentali dei primi tempi, nella speranza che ci riprendiamo dal sonno stanco delle nostre anime.

Innanzi tutto risuona forte l’esortazione “Convertitevi di nuovo”, come se in questo cammino ci trovassimo al punto di partenza. La traduzione italiana ha voluto mitigare il testo con “Convertitevi sempre di nuovo”, come se bastasse il cambio di parole per migliorare la situazione.

Quindi “la Gospa” riprende le esortazioni più impegnative di primi tempi: “Vi invito alla preghiera del cuore”, “ Scegliete la via della santità e della speranza”, “ Create gruppi di preghiera nei quali vi esorterete al bene e crescerete nella gioia”.

La Madre è dolce (ci chiama due volte “Figlioli”) ma ferma nel medesimo tempo. Rallegriamo il suo Cuore mettendo in pratica le sue esortazioni, uscendo fuori dalla palude della mediocrità.

Nel precedente anniversario la Madonna non ci ha ringraziato con il consueto: “Grazie perché avete risposto alla mia chiamata”. E’ stato un segnale di allarme.

Quale sarà il segnale nel prossimo anniversario, il 25 Giugno 2024? Speriamo positivo e di incoraggiamento. Dipenderà da noi.

PADRE LIVIO