Santo Testina
Data di celebrazione nel calendario romano: 25 Gennaio

 

Regione
Luogo di sepoltura
Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura, Roma
Data di nascita
15 Settembre 1618
Data canonizzazione
Non ha subito un processo di canonizzazione ufficiale



Biografia

Paolo, nato Saulo a Tarso in Cilicia circa l’anno 5 d.C., era un ebreo fariseo di profonda cultura romana. Fervido zelatore della tradizione, perseguitava i cristiani con severità.

Un evento radicale cambiò il suo destino: sulla via di Damasco, fu folgorato da una luce accecante e udì la voce di Gesù risorto. Convertitosi, divenne Paolo, “l’inviato” per portare il Vangelo ai popoli pagani.

Intraprese instancabili viaggi missionari, fondando comunità in Grecia, Asia Minore e persino a Roma. Le sue lettere, raccolte nel Nuovo Testamento, espongono la teologia cristiana con profondità e chiarezza, influenzando in modo determinante la dottrina e la spiritualità della Chiesa.

Paolo affrontò numerose persecuzioni per la sua fede, imprigionato e sottoposto a torture. Morì martire a Roma, probabilmente decapitato sotto l’imperatore Nerone tra il 64 e il 67 d.C.

Paolo, “l’Apostolo delle Genti”, è considerato una figura centrale del cristianesimo. La sua instancabile opera missionaria, i suoi profondi insegnamenti e le sue lettere ispirate hanno plasmato la fede di milioni di persone nel corso dei secoli.

Paolo è spesso raffigurato con una spada e un libro, simboli rispettivamente della sua conversione e del suo insegnamento. Talvolta porta una tunica romana, segno del suo status di cittadino e del suo impegno a diffondere il Vangelo nell’Impero.

La conversione di San Paolo si celebra il 25 gennaio, anniversario della sua folgorante esperienza sulla via di Damasco.

San Paolo rappresenta un modello di fede incrollabile, di zelo apostolico e di profonda saggezza spirituale. La sua storia continua a ispirare e a guidare i cristiani di tutto il mondo a vivere il Vangelo con autenticità e coraggio.

Luogo venerazione
Immagini