San Raimondo Nonnato
Data di celebrazione nel calendario romano: 31 Agosto

 

Regione
Luogo di sepoltura
Cardona, Spagna
Data di nascita
tra il 1200 e il 1204
Data canonizzazione
13 Agosto 1669



Biografia

San Raimondo Nonnato, nacque a Portell, in Catalogna. Il suo soprannome, “Nonnato”, deriva da un fatto leggendario: si dice che sia nato dopo la morte della madre, estratto dal suo grembo mediante un cesareo d’urgenza.

Da giovane, Raimondo si unì ai Cavalieri Ospitalieri, ma ben presto sentì la chiamata verso una vita più consacrata. Nel 1223 entrò a far parte dell’Ordine della Mercede, fondato da San Pietro Nolasco per il riscatto dei cristiani schiavi dai musulmani.

Raimondo si dedicò con grande zelo a questa missione, viaggiando per tutta l’Europa e il Nord Africa per raccogliere fondi e liberare i prigionieri. Si dice che abbia liberato più di 20.000 schiavi durante la sua vita.

Raimondo Nonnato era conosciuto per la sua profonda fede, la sua umiltà e la sua capacità di compiere miracoli. Si dice che avesse il dono della bilocazione, ovvero la capacità di essere in due luoghi contemporaneamente.

Un altro famoso miracolo narra che durante un viaggio in mare, la nave su cui si trovava fu colpita da una violenta tempesta. Raimondo, camminando sulla superficie dell’acqua, raggiunse la prua e ordinò al mare di calmarsi, salvando così la vita di tutti i passeggeri.

Morì il 31 agosto 1240 nel castello di Cardona, in Spagna.

San Raimondo Nonnato è venerato come santo in tutto il mondo, soprattutto in Spagna, Italia e America Latina. È considerato il patrono delle ostetriche, dei bambini, dei prigionieri e delle persone in difficoltà.

Luogo venerazione
Immagini