San Norberto, Vescovo di Magdeburgo, fondatore dei Canonici Regolari Premostratensi
Data di celebrazione nel calendario romano: 06 Giugno

 

Regione
Luogo di sepoltura
Chiesa di San Giovanni Nepomuceno
Data di nascita
Intorno all'anno 1080
Data canonizzazione
1582



Biografia

San Norberto, nato nel 1080 circa a Xanten, nei Paesi Bassi, è ricordato come il fondatore dell’ordine dei Canonici Regolari Premonstratensi e come vescovo di Magdeburgo. La sua vita è stata segnata da una profonda trasformazione spirituale e da un impegno incrollabile per la riforma della Chiesa nel XII secolo. Norberto nacque in una famiglia nobile e trascorse i primi anni della sua vita in modo agiato, impegnandosi nella corte imperiale. Tuttavia, la sua vita cambiò radicalmente nel 1115 quando, durante un viaggio a cavallo, fu colpito da un’esperienza mistica intensa. Un fulmine cadde vicino a lui, facendolo cadere da cavallo. Questo evento lo portò a una profonda conversione spirituale: abbandonò la vita mondana e abbracciò una vita di penitenza e preghiera. Norberto si ritirò quindi nella foresta di St. Gereon, dove condusse una vita ascetica, dedicandosi alla preghiera e alla penitenza. Durante questo periodo, ricevette una visione di Gesù Cristo, che lo esortò a dedicarsi alla predicazione e al ministero pastorale. Norberto decise di seguire questa chiamata e si recò a Magdeburgo, dove divenne diacono e successivamente sacerdote. Il suo ministero si concentrò sulla riforma del clero e sulla predicazione del Vangelo, cercando di contrastare la corruzione e il rilassamento morale che affliggevano la Chiesa del suo tempo. Nel 1120, fondò l’abbazia di Prémontré in Francia, un cenobio che seguiva la Regola agostiniana e che divenne il nucleo dell’ordine dei Canonici Regolari Premonstratensi, noto anche come Norbertini. Questo ordine si distingueva per il rigore della vita comunitaria, la preghiera liturgica e il servizio pastorale attivo nelle parrocchie. Nel 1126, Norberto fu consacrato vescovo di Magdeburgo, dove continuò la sua opera di riforma e evangelizzazione. Come vescovo, si adoperò per ristabilire la disciplina ecclesiastica, promuovere la vita monastica e la formazione del clero. Fu un difensore ardente della libertà della Chiesa e si oppose alle interferenze politiche nelle questioni ecclesiastiche. Norberto morì il 6 giugno 1134 a Magdeburgo. Il suo corpo fu inizialmente sepolto nella cattedrale locale, ma nel 1582 le sue reliquie furono traslate a Praga, dove sono venerate ancora oggi nella chiesa di San Giovanni Nepomuceno. Canonizzato nel 1582 da Papa Gregorio XIII, San Norberto è venerato come santo della Chiesa cattolica, patrono dei prelati e dei canonici regolari. La sua vita e il suo insegnamento continuano a ispirare i cristiani nel loro cammino di fede e nella ricerca della santità attraverso la testimonianza di una vita dedicata a Dio e al servizio della Chiesa.

Luogo venerazione
Immagini